Reggio, “Un calcio senza barriere”: a Gallico Superiore il IX Memorial Mario Galletta

La mattina di Domenica 16 Giugno presso lo stadio Lo Presti di Gallico Sup., si è svolta la tanto attesa manifestazione/giornata di sport del IX MEMORIAL MARIO GALLETTA, promosso dalla famiglia Galletta, che quest'anno prendeva anche il nome di "SPORT E' CONDIVISIONE, PER UN CALCIO SENZA BARRIERE", e organizzata dal Responsabile tecnico Mister Enzo Martino e dalle associazioni "ReteSociale", "Centro famiglie La Collina degli Angeli", "Arte Musica e parole", "Asd Revolution Ballet" e "Oratorio Santo Stefano da Nicea di Archi Cep". La manifestazione è stata patrocinata dal Coni Calabria e ha visto la partecipazione di numerose e importanti realtà locali, in particolare la partecipazione dei settori giovanili (nelle categorie primi calci, pulcini ed esordienti) delle società: Reggina 1914, Calcio Gallico Catona, Reggio2000, Academy Reggio, Villese Calcio e Valanidi Calcio. La manifestazione ha avuto inizio alle ore 8 e dalle 8 e 30 sono iniziate le attività ludico-sportive delle società partecipanti, che li hanno viste partecipare in un tutti contro tutti "all'italiana" nelle diverse categorie giovanili. Durante la manifestazione c'è stata la possibilità di usufruire dei vari servizi della struttura, gentilmente offerti e concessi dalla società ospitante "Calcio Gallico Catona" e a seguire si è potuti assistere ad una significativa e originale iniziativa: la partita sociale. La partita sociale nasce dall'idea di trasmettere i veri valori dello Sport e del calcio attraverso i bambini, i semi di speranza e di futuro, e in particolare di mostrare non solo il lato agonistico della manifestazione ma l'aspetto sociale di questa, attraverso l'esibizione di due rappresentative di bambini di due realtà associative locali che operano nel sociale, attraverso anche lo sport, per e con i bambini, ovvero "il centro Famiglie La Collina degli Angeli" e l'Oratorio "Santo stefano da Nicea di Archi Cep". Attraverso questa partita amatoriale si è potuto sensibilizzare all'importanza dell'impegno nel sociale e conoscere in particolare l'operato delle due associazioni.

A conclusione delle attività calcistiche, in attesa della premiazione, la scuola di danza "Asd Revolution Ballet" del Maestro Sergio Frangipane, con una sua rappresentanza, si è esibita in una serie di pezzi e performance che hanno entusiasmato e colpito il pubblico presente e hanno mostrato le grandi capacità dei propri artisti. A concludere il tutto c'è stata la premiazione, durante la quale ci sono state delle piacevoli sorprese in particolare per i bambini, per quanto riguarda chi li dovesse premiare. Infatti a premiare le varie categorie si sono presentati: a rappresentanza del Coni Calabria il Presidente Mimmo Praticò e il delegato Giuseppe Lombardo, a rappresentanza della società Gallico Catona i dirigenti Natale Gatto, Nino Reitano, Enzo D'Ascola e Totò Monorchio (insignito con un premio alla carriera), della società Reggina 1914 l'addetto stampa ufficiale Giuseppe Praticò e infine direttamente dai campi di serie A, un ex conoscenza della Reggina calcio, il giocatore Nino Barillà. Le varie personalità e in particolare Nino Barillà sono stati sin da subito da tutti, in particolare i più piccoli, oggetto di foto e autografi e motivo di onore per l'organizzazione tutta, che ha ringraziato per la loro presenza. Dopo aver assistito alla premiazione e agli abbracci e saluti finali ( si precisa che, nel chiaro obiettivo di far trapelare il messaggio di una competizione basata non tanto sulla vittoria ma sullo spirito di condivisione e aggregazione, tutte le società sono state comunque premiate e in particolare per la categoria "primi calci" non si è fatta classifica), l'organizzazione e la famiglia Galletta hanno ringraziato i presenti e gli organizzatori, invitando al prossimo anno affinché iniziative come queste siano impulso e motore sociale, oltre che stimolo per aggregazione e condivisione di più realtà all'insegna del rispetto e dell'impegno e di tutti i valori cardine dello Sport.
L'iniziativa è stata ritenuta da tutti un successo, soddisfatti sia gli ospiti che il pubblico, il quale nonostante il caldo è rimasto presente dall'inizio alla fine della manifestazione. La figura di Mario Galletta - si legge ancora nel comunicato stampa - ha da sempre rappresentato questi valori, intrinsechi e incarnati in giornate come questa, dove nemmeno il caldo può fermare il battito di tanti cuori che all'unanime volevano solo vedere sorridere e giocare i bambini nel trascorrere una domenica INSIEME, che va comunque OLTRE, sotto lo slogan UNITI SI VINCE.

Creato Mercoledì, 19 Giugno 2019 17:15