Reggio Calabria
 

Scacco al clan Casamonica: resta in carcere Domenico Strangio

carabinieri210416Ha preferito avvalersi della facolta' di non rispondere al gip Domenico Strangio il 40enne originario di Locri in provincia di Reggio Calabria, 24 anni, appartenente all'omonima fimiglia di 'ndrangheta che opera a San Luca (Rc) Ieri Strangio e' finito in manette perche' ritenuto uno dei fornitori di cocaina e a Guerrino Casamonica. Nell'unico capo di imputazione, formulato a suo carico dal gip Gaspare Sturzo, e' accusato di non aver detto il vero' Secondo la contestazione dei pubblici ministeri avrebbe avuto a che fare con un "ingente quantitativo di sostanza stupefacente del tipo cocaina", con un grado di purezza tra l'86 e l'87% ceduta a Guerrino Casamonica quale "campione da testare nel corso di una trattativa finalizzata a concordare un prezzo al kg"