Cosenza
 

Coronavirus, Cosenza: costruito capannone abusivo nel Parco nazionale

Un capannone di oltre cento metri quadri è stato posto sotto sequestro dai militari della stazione carabinieri Parco di Civita, in provincia di Cosenza, durante un'attività di controllo posta in essere nei giorni scorsi. In particolare è stato accertato che in località Scariani del Comune di Civita era in corso di costruzione un capannone con relativa copertura realizzata in lamiera coibentata. Dagli accertamenti posti in essere dai militari, unitamente alla polizia municipale e al tecnico comunale, si è accertato che l'opera edilizia è stata realizzata in assenza di titoli abilitativi. Inoltre l'area oggetto dei lavori abusivi è sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico ed è ricadente nella zona 2 del Parco Nazionale del Pollino. I lavori sono stati eseguiti in periodo di massima emergenza Covid, ma non sono comunque passati inosservati ai militari che hanno proceduto al sequestro dell'opera edilizia e alla denuncia del proprietario del terreno in cui sorge l'opera abusiva.