Cosenza
 

Cosenza, presentata la quinta edizione di "Tremenda Day"

E' stata presentata stamattina, a Palazzo dei Bruzi, la quinta edizione del "TREMENDA DAY", l'evento organizzato dalla Fondazione Exodus, sede di Cosenza, in partenariato con l'Amministrazione comunale. L'evento, riservato a "chi ha una tremenda voglia di vivere", è in programma sabato 25 maggio, a partire dalle 16,30, ed interesserà l'isola pedonale di Corso Mazzini, via Arabia, Piazza XI Settembre, Piazza Kennedy e Piazza Bilotti. Cosenza è l'unica città calabrese ad essere stata scelta per ospitare la manifestazione.

Alla conferenza stampa hanno partecipato Deborah Granata, responsabile del Centro Exodus di Cosenza, Rosaria Succurro, assessore al Marketing Territoriale del Comune di Cosenza, Sante Blasi, Vice Presidente dell'ENSI (Ente nazionale sportivo italiano), e Gaetano Cairo, Presidente della Commissione consiliare Sport del Comune di Cosenza, oltre a vari rappresentanti delle associazioni coinvolte. Le piazze cosentine interessate da "Tremenda Day" saranno animate dalle ormai famose "Quattro Ruote" educative del pensiero di Don Mazzi: Sport, Musica, Volontariato e Arte/Teatro. Una cinquantina le associazioni e federazioni sportive che parteciperanno, con i loro allievi, alla manifestazione, che vedrà impegnate anche decine di artisti, musicisti e associazioni di volontariato. In particolare, sul palco si avvicenderanno cantanti e ballerini, fino alla chiusura, intorno alle 19,30, con il concerto della Roadhouse Band. Il "Tremenda Day" di Cosenza è l'unico in Calabria e quello più noto e partecipato a livello nazionale. Ed è per questo che sarà presente anche Don Antonio Mazzi. "Ormai è un appuntamento importante, perché il Tremenda Day riesce a richiamare a Cosenza tanta gente, grazie al suo forte messaggio in termini sociali", ha detto l'assessore Rosaria Succurro. Per Deborah Granata "se si ha una tremenda voglia di vivere non si può non partecipare a questa che è la manifestazione "Tremenda Day" più grande a livello nazionale". "Ci sono 3500 operatori impegnati attivamente per l'evento, e le stime dicono che l'anno scorso abbiamo toccato le 10-12.000 presenze, – ha detto ancora Deborah Granata – e vuol dire allora che quest'anno ce ne auguriamo 15.000!".