Porto Catanzaro, Cardamone: “Dal 21 giugno rimozione imbarcazioni abbandonate e installazione barriera di sicurezza per area balneazione”

Il Comune sta proseguendo la sua attività finalizzata a rendere fruibile, nelle migliori condizioni di sicurezza possibili, il Porto: l'obiettivo, costante, è promuovere ogni azione utile a mettere ordine e rendere sempre più agevoli le operazioni marittime. Lo ha affermato il vicesindaco e assessore al patrimonio Ivan Cardamone.
"Da venerdì 21 giugno si procederà alla rimozione delle imbarcazioni abbandonate nel Porto e verrà installata una barriera di sicurezza utile a consentire che tutte le operazioni portuali possano essere realizzate senza intralci con l'area destinata alla balneazione".
Le operazioni, coordinate dal settore patrimonio di Palazzo De Nobili, saranno condotte in collaborazione con il personale della Guardia costiera di Soverato e Catanzaro con la sorveglianza degli agenti del Comando di Polizia locale.

Il vicesindaco Cardamone ha ricordato a tutta la cittadinanza che è tuttora vigente l'ordinanza (nr. 11 del 2013) diramata dall'Ufficio circondariale marittimo della Guarda costiera di Soverato, che stabilisce che l'ingresso al porto sia consentito esclusivamente ai veicoli e alle persone autorizzate.
Tutte le attività marittime, di servizio e commerciali, possono essere condotte all'interno dell'area portuale solo previa iscrizione all'apposito Registro così come previsto dall'art. 68 del Codice della navigazione istituito dal settore patrimonio-servizio demanio marittimo del Comune.

Creato Mercoledì, 19 Giugno 2019 15:38