L'assessore regionale Catalfamo, indagata, non molla: "Rispondo con la mia attività"

catalfamodomenica600A margine di una conferenza stampa alla Cittadella regionale di Catanzaro, l'assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Domenica Catalfamo, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha commentato la richiesta delle sue dimissioni fatta dai parlamentari calabresi del Movimento 5 stelle dopo che si e' appreso che e' indagata per concorso esterno in associazione mafiosa in un'inchiesta della Dda di Reggio Calabria.

"Rispondo - ha detto l'assessore - con la mia attivita', con il mio lavoro e la mia serieta'. Forse sono un po' presuntuosa, ma tra le cose di cui posso essere certa ci sono la mia trasparenza, la mia correttezza e l'aver operato sempre nell'ambito della legalita'. Mi colpisce molto l'azione dei Cinquestelle, specie quando e' una azione individuale, che non e' corretto forse che si faccia, ma non devo essere io a dirlo". "Da parte mia - ha aggiunto Catalfamo - non c'e' certo la serenita', perche' purtroppo quella si fa presto a perderla, ma c'e' la tranquillita' di aver sempre agito, in vent'anni di gestione dei lavori pubblici, in assoluta trasparenza, come spero di poter presto dimostrare".