Elezioni, i parlamentari di Forza Italia: "Gravissime anomalie in dati calabresi"

forzaitaliabandiera 500"Lascia attoniti l'esito della ripartizione dei seggi a danno di Forza Italia in Calabria. Ben 13 giorni dopo l'assegnazione fatta dal Ministero dell'Interno sulla base dei risultati comunicati dalle Prefetture sorgono anomalie che evidenziano una discrasia dei dati in favore di un altro partito, per un totale di 3.500 voti. Un fatto che in nessun'altra regione italiana si e' verificato. Una simile differenza numerica prevederebbe un tale cumulo di errori da parte dei rappresentanti di seggio da risultare incomprensibile. Percio' chiediamo agli organi competenti di fare immediata chiarezza a tutela della democrazia e della volonta' popolare". Lo dichiarano i parlamentari di Forza Italia Annagrazia Calabria, Jole Santelli, Roberto Occhiuto, Maurizio Gasparri, Mariastella Gelmini, Stefano Mugnai, Deborah Bergamini, Mara Carfagna, SandroBiasotti, Michaela Biancofiore, Gabriella Giammanco, Elvira Savino, Antonio Palmieri, Vincenza Labriola, Fucsia Nissoli, Marco Siclari, Elisabetta Ripani, Raffaele Nevi, Giorgio Silli, Roberto Berardi, Maria Spena, Maria Rosaria Rossi, Mauro D'Attis, Alessandro Battilocchio, Andrea Cangini, Paolo Barelli, Renata Polverini, Patrizia Marrocco, Fiammetta Modena, ValentinoValentini, Francesco Giro, Stefania Prestigiacomo, Maurizio D'Ettore, Andrea Ruggieri, Lorena Milanato, Michele Brambilla, Massimo Mallegni, Barbara Masini, Catia Polidori, Francesco Battistoni, Alessandro Cattaneo. 

"Abbiamo tutti gioito e festeggiato la vittoria, soprattutto, per il risultato ottenuto in Calabria ed è per questo che non posso che essere vicino a Maria Tripodi. A lei va tutta la mia solidarietà poiché costretta ad affrontare anomalie e incertezze che sicuramente nessuno in Forza Italia, me compreso, lascerà correre. Con Maria abbiamo affrontato, spalla a spalla, un'avvincente campagna elettorale che ci ha visti trionfare con un risultato eccezionale.
Le difformità evidenziate nei conteggi, che hanno portato alla non assegnazione del seggio alla collega e amica Tripodi, sono arrivate all'attenzione della Procura della Repubblica. Quanto accaduto nel riconteggio dei voti è senza dubbio una questione da approfondire perché non è ammissibile che Forza Italia sia impunemente depredata di un posto, quello di Maria, senza i dovuti accertamenti. Personalmente, e so di avere accanto il partito in questa mia esternazione, non rimarrò a guardare. Sarò accanto a Maria anche e soprattutto in questa fase, esattamente come fatto in campagna elettorale. La stima, la lealtà e gli ideali che ci accomunano non saranno certamente dimenticati in questa triste occasione e, fiducioso nella buona riuscita, sono certo che Maria supererà anche questo ostacolo e la volontà popolare manifestata sarà rispettata" afferma il Senatore Marco Siclari.