Vibo Valentia
 

Risanamento della Provincia di Vibo Valentia, Solano incontra il sottosegretario all’Interno Achille Variati e scrive alla rappresentanza parlamentare del Vibonese

"Ascoltare, decidere, migliorare". È in perfetta sintonia con le tre parole cardine sulle quali si èincentrata la XXXVI Assemblea nazionale dell'Anci (l'Associazione nazionale dei comuni italiani),l'azione amministrativa perseguita dal presidente della Provincia di Vibo Valentia, Salvatore Solano.

All'assise nazionale degli amministratori locali, tenutasi ad Arezzo, Solano ha partecipato a una serie di incontri con i rappresentanti dell'Anci, dell'UPI (l'Unione delle Province d'Italia) e dello stesso Governo. «Incontrinei quali - ha affermato il presidente Solano - ho evidenziato la necessità per la nostra realtà territorialedi portare a compimento - attraverso un'interazione istituzionale - l'opera di risanamento della Provincia di Vibo. Condurre, in tempi brevi, l'Ente fuori dal dissesto significherebbe, infatti, garantire servizi efficienti ai cittadini in settori fondamentali quali la scuola, la viabilità stradale e l'ambiente, che dopo anni di abbandono- hasottolineato Solano - necessitano di interventi strutturali e non a tampone come quelli che siamo stati costretti fin qui ad effettuare tra mille difficoltà».

Ad Arezzo, il presidente della Provincia di Vibo ha avuto, quindi, l'occasione di interloquire in maniera propositiva con il sottosegretario di Stato al ministero dell'Interno, Achille Variati, che conosce bene la situazione della Provincia di Vibo Valentia in quanto è stato presidente nazionale dell'Unione delle Province d'Italia. Un'azione ad ampio raggio, dunque, quella diSolano che, nei giorni scorsi, aveva anche inviato una comunicazione ufficiale alla rappresentanza parlamentare del Vibonese, facendo riferimento al fascicolo emendamenti sulla legge di Bilancio 2020, depositato dall'UPI a seguito dell'audizione avuta dalle apposite Commissioni riunite di Camera e Senato.

Nella missiva istituzionale - indirizzata al senatore Giuseppe Mangialvori, alla senatrice Gelsomina Vono e agli onorevoli Riccardo Tucci, Antonio Viscomi, Wanda Ferro e Dalila Nesci -si chiede: «di voler esaminare gli emendamenti a supporto della Provincia di Vibo Valentia (in particolare quello relativo alla durata del Piano stabilmente riequilibrato) e di sostenerli, direttamente o tramite i capigruppo e i colleghi parlamentari, nell'interesse dell'intero territorio provinciale.