Reggio Calabria
 

La conferenza dei Sindaci del Distretto di Polistena chiede la riapertura integrale dei Servizi ambulatoriali territoriali

La Conferenza dei Sindaci dell'Ambito Socio-assistenziale di Polistena riunita in data 29 giugno rileva che a tutt'oggi il territorio comprendente i 13 comuni ricadenti risulta sprovvisto di servizi ambulatoriali funzionanti.

Con disposizione di Servizio n. 18005, motivata sull'emergenza COVID, l'ASP di Reggio Calabria ha sospeso il 3 aprile scorso i servizi ambulatoriali relativi ai tre distretti della provincia. In particolare sul nostro territorio sono stati sospesi i servizi poliambulatoriali nei comuni di Polistena, Laureana di Borrello, Feroleto della Chiesa.

La Regione Calabria ha, almeno sulla carta, "riaperto" i servizi sanitari e assistenziali a supporto del territorio da oltre un mese. Ci meravigliamo come mai ancora oggi assistiamo ad incomprensibili ritardi che rendono i servizi ambulatoriali e di prenotazione delle visite praticamente inesistenti.

E' impensabile che un territorio così vasto che afferisce all'Ambito Socio Assistenziale di Polistena non abbia la possibilità di fruire di servizi ambulatoriali "normali". Anche l'Unità di Valutazione Multidisciplinare è ancora inoperativa creando disagi a tutti gli utenti nell'erogazione dei benefit ed a color che devono usufruire dei servizi di assistenza domiciliare semplice e integrata.

Tale situazione è paradossale perché con la scusante del COVID viene meno l'organizzazione dei servizi territoriali che potrebbero, se articolati in modo adeguato, costituire un validissimo antidoto alle carenze ospedaliere nell'emergenza COVID.

Non possiamo pensare infatti di combattere la battaglia contro il COVID facendo funzionare i servizi ad intermittenza o peggio ancora chiudendoli con provvedimenti transitori in apparenza.

Per tali ragioni come Sindaci dei comuni componenti l'Ambito di Polistena chiediamo l'immediata riattivazione di tutti i servizi territoriali di Polistena, Feroleto della Chiesa e Laureana di Borrello nonché di tutti gli altri servizi sanitari complementari alla funzione ospedaliera.