Reggio Calabria
 

Coronavirus: 1500 gel mani sequestrati dai Nas a Reggio Calabria

Carabinieri Nas 500 1Circa 1500 confezioni di gel antibatterico pronte per essere immesse nel commercio al dettaglio sono state sequestrate dai Carabinieri del Nas di Reggio Calabria. L'operazione si inserisce in una lunga serie di controlli condotti in tutta Italia dal Comando dei Carabinieri per la tutela della Salute e finalizzati al contrasto degli "opportunisti" dell'emergenza legata al Covid-19. I militari, all'interno di un deposito sito nel capoluogo calabrese hanno rinvenuto le numerose confezioni di gel igienizzante che vantava azioni di contrasto a batteri, funghi e virus.

Le successive analisi hanno accertato che tali prodotti non erano in realta' mai stati autorizzati dal ministero della Salute. Non e' pero' solo attraverso ispezioni, requisizioni e sequestri che i Nas danno il loro contributo in questo momento di emergenza sanitaria causata dalla pandemia di Covid-19. A Torino, ad esempio, hanno fornito assistenza ad una Farmacia di Rivoli per consegnare bombole di ossigeno. La farmacia, infatti, aveva precedentemente chiesto un supporto per riuscire a donare delle bombole di ossigeno di sua proprieta' ai vari Reparti di terapia intensiva impegnati nell'emergenza sanitaria. I militari del Nas hanno prelevato le bombole, quindi sono riusciti a rintracciare una struttura in grado di revisionarle e caricarle. Infine, hanno provveduto a individuare la successiva destinazione e, nei prossimi giorni, consegneranno all'ente preposto i preziosi presidi per la somministrazione terapeutica dell'ossigeno ai malati.