Reggio Calabria
 

Reggio, venerdì l'incontro "Quale Assistenza Educativa?" promosso da attivisti 5 Stelle

Gli attivisti del Meetup Reggio 5 Stelle hanno organizzato, per giorno 18 Ottobre alle ore 18:00, un incontro sul tema "Assistenza Scolastica".

L'evento si terrà nella nuova sede del Meetup Reggio 5 Stelle sita in via Provinciale Spirito Santo al n. 2.

Interverranno la portavoce al Senato Bianca Laura Granato e l'avv.to Francesco Nucara pres. Ass. ANCADIC, modera Fabio Foti pres. Ass. Meetup Reggio Calabria.

Gli attivisti grillini assieme all'associazione ANCADIC, attraverso questo evento chiedono "l' assunzione di iniziative urgenti sul servizio di assistenza educativa.

L'assistenza educativa costituisce un servizio essenziale ai sensi della legge 104/92 prima e del d.lvo legislativo 66/2017 poi volto a garantire il diritto di inclusione scolastica degli allievi con disabilità.

Il servizio è stato gestito negli ultimi anni dal Comune di Reggio Calabria mediante sistema delle c.d. "short list" ovvero elenchi di assistenti educativi (persone qualificate per abilitazione ed esperienza) a cui i Dirigenti scolastici potevano attingere per l'espletamento dell'attività di assistenza.

Ebbene, la stessa Amministrazione comunale ha "rivoluzionato" per l'anno scolastico 2019/2020 l'organizzazione del servizio, appaltandolo a società cooperative che avrebbero dovuto partecipare ad un bando.

Solchè il bando è stato pubblicato soltanto l'8/8/2019 con il risultato di rendere impossibile la coincidenza dell'avvio del servizio con l'apertura dell'anno scolastico. Anzi a tutt'oggi l'Amministrazione non è in grado di indicare una data solo presunta.

Sul punto va specificato che il bando prevede una suddivisione delle scuole cittadine in 4 lotti, che soltanto per due di questi si sono registrate offerte di sole 2 cooperative, che il bando medesimo prevede successivamente la raccolta dei curricula degli assistenti da parte della ditta aggiudicataria, la previa consultazione con le scuole ai fini dell'inserimento più opportuno degli assistenti in conformità al principio di continuità, infine l'effettiva nomina. A seguito delle rimostranze espresse dagli scriventi. Il Sindaco ha inizialmente mostrato una sensibile apertura sulla ipotesi di riattivare le precedenti short list al fine di una ripresa immediata del servizio, in attesa che si definiscano i tempi del bando. Con ciò pure esprimendo come limiti alla proposta quelli di dovere attivare un sistema sulla base di una legge (quella che riguardava i contratti co co co sottoscritti dalle scuole) ormai derogata, nonché di potere non trovare la condivisione di Sua Eccellenza il Prefetto nell'eventuale emissione di una ordinanza contingibile ed urgente (ex Tutel) che avrebbe dovuto disciplinare il servizio in via di urgenza.

E' accaduto però che dalla lettura del quotidiano "Gazzetta del Sud" del 27/09/2019 sia stata pubblicata una dichiarazione di totale dissenso (rispetto a questa proposta) perché basato su un sistema vecchio.

Curiosamente lo stesso giorno veniva pubblicato sull'albo pretorio on line l'avviso ai fini dell'integrazione delle short list che attengono al servizio di assistenza educativa per le scuole superiori ricadenti nel comprensorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria di cui è Sindaco lo stesso avv. Giuseppe Falcomatà.

Eppure permane l'urgenza segnalata atteso che a tutt'oggi molti allievi con disabilità non possono accedere alle scuole.

Tanto esposto si chiede di sollecitare le più opportune iniziative onde assicurare in via di urgenza il servizio di assistenza scolastica. Si torna a rappresentare come ipotesi verosimile quella di una riattivazione delle short list".