Giordano (Verdi) dice "no" all'approdo dei mezzi pesanti al porto di Reggio Calabria

"Sono quasi cinque anni che la Federazione cittadina dei Verdi segue la paradossale vicenda degli approdi dei mezzi pesanti al porto di Reggio Calabria. Solo un anno addietro, esprimevamo pubblicamente un apprezzamento alle controdeduzioni che l'Amministrazione comunale, dietro richiesta del Ministero, aveva proposto agli atti documentali della Società Caronte&Tourist e Diano, nella procedura di VIA al progetto in questione. In quell'occasione ricordavamo inoltre le ulteriori relazioni tecnico scientifiche presentate dalla Regione Calabria e dall'Azienda Sanitaria Provinciale che manifestavano, documentando, parere completamente sfavorevole all'intervento. Avevamo anche posto attenzione all'aspetto della sicurezza strutturale del viadotto Pentimele, essendo la rampa considerata, come da progetto, unico accesso ed eventualmente stallo, dei mezzi pesanti per il porto di Reggio Calabria".Lo afferma Vincenzo Giordano, Consigliere di Federazione Nazionale Verdi Italiani.

"Malgrado tutto, è di ieri la notizia che il progetto di Caronte&Tourist e Diano abbia incassato l'ennesimo parere favorevole, questa volta dal Ministero dei Beni Culturali. Il Mibact ha infatti espresso esito positivo alla proposta dei privati, condizionando l'opera ad una serie di prescrizioni che da sole rappresentano le condizioni essenziali per la valutazione e quindi per il nulla osta ministeriale. In sostanza, si rilascia parere favorevole purché l'opera si una bella opera!!?? Non solo, leggiamo oggi l'ennesimo palleggio della desta cittadina che con il suo esponente di spicco, continua a strumentalizzare la discriminante scelta dei ministeri, accusando il sindaco per la futura approvazione definiva del progetto e realizzazione dell'opera.

A noi della Federazione cittadina dei Verdi, sembra che la cosa stia assumendo dei contorni tragicomici. Mentre una maggioranza a governo della città dimostra una guardia bassa nei confronti dell'ennesimo sopruso alla città, una minoranza di certo più vicina al governo del paese, invece di aiutare la città e i cittadini, sfrutta le scelte della politica nazionale per denigrare sindaco, consiglio e giunta comunale. Pienamente coscienti di quanto stia accadendo all'interno dei ministeri interessati dalla procedura VIA, richiesta dalle società Caronte&Tourist e Diano, altrettanto consapevoli che la nuova Autorità Portuale sia stata un tassello sostanziale per l'ennesima discriminazione ai danni di Reggio Calabria e certi che l'opera sarà a totale carico economico dei cittadini che quindi PAGHERANNO PER ESSERE AVVELENATI, la Federazione cittadina dei Verdi esprime ancora una volta il proprio dissenso verso un intervento che produrrà una forte alterazione dell'ambiente naturale ed urbano dell'intera città di Reggio Calabria. Proprio per questo tragico ma documentato impatto ambientale che lo spostamento del 40% del transito dei mezzi pesanti da Villa San Giovanni a Reggio Calabria, certamente avrà, chiediamo alle forze politiche della città, sia maggioranza che opposizione, avendo chiaramente espresso entrambe la propria contrarietà all'opera, di dimostrare l'interesse per il bene comune e per la città producendo una sinergica azione di contrasto a queste insensate e ingiustificabili posizioni ministeriali, certi che non avranno al fianco solo la nostra Federazione ma l'intera cittadinanza".

Creato Sabato, 15 Giugno 2019 12:29