Reggio Calabria
 

La casa delle donne: “Doppia preferenza? Oliverio dichiara di sostenerla. E tutti i consiglieri regionali?

"La Casa delle Donne di FìmminaTV, dopo aver riunito le forze femminili della regione, le rappresentanti dei partiti, le istituzioni paritarie, le organizzazioni rappresentative, le reti e le singole forze politiche, dopo aver dato mandato alle istituzioni paritarie di chiedere con forza l'immediata accoglienza in Consiglio regionale della doppia preferenza di genere e di promuoverne l'unanimità; nell'apprendere della riunione con le stesse del Governatore Oliverio, si congratula, a nome di tutte le donne che rappresenta, per la ferma presa di posizione circa il sostegno alla norma paritaria da parte del Presidente della Giunta calabrese. "Oggi", ha affermato Oliverio, "c'è pronunciamento della prima commissione consiliare, dato all'unanimità, sulla proprosta di modifica di legge con l'introduzione della doppia preferenza sulla quale c'è una mia piena condivisione. La nostra volontà, nel solco di una strada che stiamo percorrendo, è chiara Considero questa una battaglia culturale, in questa terra come a livello nazionale". Adesso, dopo un formale e convinto coinvolgimento delle massime istituzioni regionali è il tempo di ascoltare la voce dei singoli consiglieri. Tra chi si è già espresso formalmente e pubblicamente e chi ancora non lo ha fatto, aspettiamo che il voto venga sostenuto dalla totalità dei rappresentanti degli elettori calabresi in Consiglio.

Il ruolo non è quello di un singolo uomo con il proprio profilo e sensibilità culturale e sociale, ma di una istituzione rappresentativa della popolazione calabrese tutta, non solo dei propri elettori; mediata dalla propria sensibilità ma sempre in ossequio della volontà sociale e civile. E di civiltà si parla in questa norma, abbiamo fiducia negli uomini calabresi in quella che non è una lotta delle donne per le donne bensì una crescita sociale che può portare solo benefici per tutti.

Ecco quindi il valore della Rete, quella creata dalla Casa delle Donne di FìmminaTv come di WWW già da anni attiva e di tutte le altre sempre in prima linea, solo quando le forze positive vengono messe insieme e l'obiettivo comune è chiaro e alto, tutte le lingue diventano uguali, tutti i colori si mescolano e la voce diventa una sola; come sta avvenendo oggi, le donne si sono riunite in un unico organismo, in una sola identità, ognuna con la propria peculiarità e tutte rivolte allo stesso obiettivo. Il lavoro è ancora molto da fare fino alla data del prossimo Consiglio regionale, quindi questo è anche un invito a voler partecipare a questa evoluzione sociale della nostra Calabria, uomini e donne, associazioni tutte, presenti al prossimo Consiglio regionale a festeggiare gli uomini e la donna che ci rappresentano, facendogli arrivare il nostro pieno sostegno nel dare una immagine aperta e civile della Calabria". Lo scrive Raffaelle Rinaldis (Fimmina TV).