Fronte del Palco
 

Giovanni Sollima in concerto al Teatro Cilea di Reggio Calabria

Violoncellista di fama internazionale e compositore italiano attualmente tra i più eseguiti al mondo, Giovanni Sollima terrà un concerto al Teatro Cilea di Reggio Calabria mercoledì 30 ottobre 2019 alle ore 20:30. Ingresso libero.

Saranno eseguiti brani di G.B. Degli Antonii, R. Schumann e C. Franck sia per violoncello solo che in duo con la pianista Loredana Romano, docente al "Cilea". In programma anche una composizione dello stesso Sollima, "Lamentatio" per cello solo. L'evento è organizzato dal Conservatorio "Cilea" e dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Molto noto presso il grande pubblico per avere realizzato nel 2012 il famoso progetto "100 Cellos", un ensemble formato da un centinaio di violoncellisti con lo scopo di diffondere gioiosamente la cultura musicale, e per avere suonato nel Deserto del Sahara, sott'acqua e con un violoncello di ghiaccio, Giovanni Sollima ha collaborato, tra gli altri, con Claudio Abbado, Giuseppe Sinopoli, Marta Argerich, Riccardo Muti, Yo-Yo Ma, Ivan Fischer, Viktoria Mullova, Yuri Bashmet, Stefano Bollani, Paolo Fresu e ha suonato con grandi istituzioni musicali tra cui la Chicago Symphony Orchestra, Manchester Camerata, Liverpool Philharmonic, Royal Concertgebouw Orchestra, Berlin Konzerthausorchester, Holland Baroque Society, Budapest Festival Orchestra. Si esibisce nelle sale più prestigiose del mondo, come la Alice Tully Hall, Knitting Factory e Carnegie Hall di New Yourk, Wingmore Hall e Queen Elizabeth Hall di Londra, Salle Gaveau di Parigi, Teatro alla Scala di Milano, Opera House di Sidney, Suntory Hall di Tokio.

È un compositore fuori dal comune, che grazie all'empatia che instaura con lo strumento e con le sue emozioni e sensazioni, comunica attraverso una musica unica nel suo genere, dai ritmi mediterranei, con una vena melodica tipicamente italiana e che riesce a raccogliere tutte le epoche, dal barocco al "metal". Scrive anche per il cinema, il teatro, la televisione e la danza. Esplora generi diversi avvalendosi di strumenti antichi, orientali, elettrici e di propria invenzione.

Ha inciso 12 album per Sony, Egea e Decca. Vincitore dell'Anner Bijlsma Award alla Cello Biennale di Amsterdam nel 2018, dal 2010 insegna all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, dove è stato insignito del titolo di Accademico.