Cosenza
 

Cassano All'Ionio, il sindaco Papasso: "Nessuna emergenza interessa il Cimitero comunale"

"Nessuna emergenza, interessa il Cimitero comunale". E' la risposta del sindaco Gianni Papasso e dell'amministrazione comunale della Città di Cassano All'Ionio, a quanto denunciato in uno scritto dal coordinatore cittadino della Lega, Alessandro Rusciani. Replicando alle segnalazioni del leghista, da Palazzo di Città, aggiungono che in proposito, anche il fondo di cassa è stato richiamato a sproposito e fuori luogo. Sin dall'atto dell'insediamento dell'amministrazione comunale, hanno evidenziato gli amministratori cassanesi, si è lavorato con abnegazione per eliminare, innanzitutto, le forme di illegalità che nel frattempo avevano albergato e che sono state consumate nell'ambito del luogo sacro.

Relativamente alla rilevata questione della tumulazione delle salme, il competente ufficio, è stato sottolineato, procede autonomamente.

L'amministrazione comunale, ha, inoltre, riferito di aver dato atto di indirizzo all'ufficio competente per la realizzazione di nuovi loculi cimiteriali per evitare il riproporsi di fenomeni di emergenza.

Nel frattempo, è stato predisposto un ampio programma che interesserà la Cappella del SS. Crocifisso, di cui si sta studiando la pratica, il tutto, finalizzato alla realizzazione di nuovi loculi cimiteriali.

Anche per quanto riguarda la realizzazione del Cimitero a Sibari, hanno riferito il sindaco e l'amministrazione comunale, in questi mesi non si è stati inoperosi, ma si sta lavorando per programmare e concretizzare l'opera.

"L'unica "emergenza" che abbiamo riscontrato all'inizio della nostra attività amministrativa, ha affermato il sindaco Papasso, è stata quella riferita alle tante estumulazioni consumate probabilmente in maniera poco legittima, su cui ci sono indagini in corso da parte dell'autorità giudiziaria per stabilire quanto accaduto".

E' appena il caso di ribadire, ha affermato, infine, il primo cittadino, che non è tempo di polemiche inutili e sterili che lascano il tempo che trovano. Per quanto ci riguarda, siamo all'opera quotidianamente per migliorare la qualità della vita e la crescita della comunità locale, evitando la polemica a ogni costo che di sicuro rischia di immiserire il dibattito e il confronto tra le parti.