Coronavirus, IdM Savuto: “Utilizzare l’Esercito nei Comuni più piccoli”

"Egregio Presidente e carissimi Sindaci, ad un mese circa da questa pandemia che ha colpito la nostra Nazione e non solo, purtroppo ancora ad oggi malgrado può sembrare che ci sia un piccolo rallentamento di contagi e di morti la situazione resta grave e soprattutto per la nostra Regione Calabria vista la mancanza di strutture sanitarie idonee per affrontare una epidemia. Giusto per fare un raffronto e farci riflettere, chissà forse cambieremo atteggiamento Calabria:

Contagi in relazione ai tamponi effettuati Il numero di tamponi effettuati giornalmente dal 26/03 al 05/04
26/03: 469 Tamponi 42 positivi
27/03 : 739 Tamponi 101 positivi
28/03 : 583 Tamponi 61 positivi
29/03 : 725 Tamponi 59 positivi
30/03 : 493 Tamponi 33 positivi
31/03 : 480 Tamponi 12 positivi
01/04 : 657 Tamponi 10 positivi
02/04 : 719 Tamponi 22 positivi
03/04 : 929 tamponi 42 positivi
04/04 : 737 Tamponi 8 positivi
05/04 : 837 Tamponi 54 positivi

"Come Italia del Meridione, vogliamo rinnovare l'invito alle istituzioni di bloccare le città ed i Comuni più piccoli utilizzando anche l'esercito, soprattutto dove c'è carenza di personale delle forze dell'ordine e senza motivo perché se non ci sarà senso civico e rispetto delle regole, il virus continuerà a circolare causando morti e contagiati. L'aumento di contagiati nella Valle della Savuto accreditamento unità di crisi nella civile per poter monitorare e coordinare meglio, garantire così anche l'assistenza alle persone non affette da covid Come IDM ci auguriamo considerazione da tutte le istituzioni della legge".

E' quanto si legge in una nota di Italia del Meridione, coordinamento del Savuto, in una lettera indirizzata alla presidente della Regione Jole Santelli.

Creato Lunedì, 06 Aprile 2020 20:00