Cosenza
 

Cosenza, al via lavori centrale idroelettrica nella Valle del Trionto: investimento da 32 mln

Una delle piu' grandi centrali idroelettriche della Calabria, con una produzione annua di 40 mila megawatt e un investimento di 32 milioni di euro, sorgera' nei prossimi mesi nella Valle del Trionto grazie ad un programma di interventi per il miglioramento delle capacita' idrauliche dello storico fiume che scorre tra la Sila e la costa ionica, proposto in project financing dal Consorzio di Bonifica Jonio cosentino. Il progetto e' stato presentato durante un incontro svoltosi nella sala consiliare della delegazione comunale di Crosia Mirto (Cs), promosso dall'Amministrazione comunale di Crosia in collaborazione con l'ente consortile ed in partnership con Coldiretti Calabria. "Un'opera utile - ha spiegato il presidente del Consorzio di Bonifica bacini dello Ionio cosentino, Franco Blaiotta - dalla triplice valenza, che consentira' di sostenere la campagna globale per la produzione di energia pulita, che portera' sul territorio un investimento economico importante di oltre 30 milioni di euro e che, aspetto per noi importante e strategico, ci consentira' di avere una nuova e piu' importante capacita' di acqua idropotabile da mettere a disposizione delle utenze domestiche ed in esercizio per l'agricoltura. Non solo, l'opera di ingegnerizzazione idraulica ci consentira', nei tratti che saranno attraversati dalla canalizzazione per la produzione di energia elettrica, e quindi da localita' Puntadura nel comune di Longobucco e fino a localita' Pantano tra i comuni di Corigliano-Rossano e Crosia, di provvedere ad una riqualificazione ambientale del fiume Trionto. Il progetto - ha aggiunto Blaiotta - sara' realizzato con la formula del project financing in collaborazione con il concessionario privato".