Cosenza
 

Crosia (Cs), ‘La Città Libera che Vogliamo’: “Da Russo politica isolazionista”

"L'assenza di Russo e del comune di Crosia al tavolo convocato dal sindaco di Corigliano-Rossano Stasi è un pessimo segnale, frutto di un isolazionismo che rischia di emarginare il nostro comune e tagliarlo fuori dai tavoli decisionali e dalle azioni sinergiche che verranno messe in campo nel futuro. Nel momento in cui tutti i sindaci dello jonio cosentino si riuniscono per decidere il da farsi e per cercare soluzioni comuni ai tanti problemi che attanagliano il territorio è da incoscienti non presentarsi, restando nel proprio piccolo orticello". E' quanto si legge in una nota del gruppo consiliare di Crosia "La Città Libera che Vogliamo".

"Siamo allibiti dalla scelta isolazionista di Russo – fanno sapere dal Gruppo Consiliare La Città Libera che Vogliamo – ci chiediamo come sia possibile disertare un tavolo così importante ed essere una voce stonata fuori dal coro. Come pensa Russo di fronteggiare i problemi? Qual è la spiegazione di questa assenza? Quali vantaggi dovrebbe avere la città nell'essere isolata mentre tutti gli altri si uniscono? Russo deve venircelo a spiegare in Consiglio Comunale, chiederemo conto in quella sede del suo agire sconsiderato e del suo porsi fuori da un consesso in cui era invece importantissimo stare."