Cosenza
 

Il Movimento “Noi-Rete Umana”: “Il sindaco Mario Occhiuto calpesta i diritti dei cittadini di Cosenza”

"Ancora una volta il Sindaco Mario Occhiuto calpesta i diritti dei cittadini di Cosenza. 3500 cittadini, hanno chiesto di discutere della questione sulla metropolitana leggera Cosenza-Rende firmando una petizione che è stata recapitata nelle mani del Sindaco. Il primo Cittadino ha preferito, ancora una volta, non discutere in Consiglio Comunale, così come richiesto, l'argomento della metropolitana e non validare la petizione. Il Movimento NOI, ritiene offensivo questo atteggiamento antidemocratico del primo Cittadino e denuncia la sua condotta come non degna di ricoprire un incarico pubblico così prestigioso. Mario Occhiuto dovrebbe solo vergognarsi, perché continua a mettere il bavaglio ai Cittadini di Cosenza ogni qualvolta si alza una protesta. Ma i cittadini liberi, non permetteranno a nessuno di farsi mettere il bavaglio e per questo, il giorno del consiglio comunale, presiederanno la sala consiliare dimostrando democraticamente, tutto il proprio dissenso verso un'azione politica squallida e che offende la Città di Telesio e dell'Accademia Cosentina". Lo scrive in una nota il Movimento "Noi-Rete Umana".