Catanzaro
 

Lamezia Terme (Cz), ecco il progetto “Nessuno Escluso”

Giorno 18 settembre presso la Comunità Minori 78 di Lamezia Terme è avvenuto un incontro con gli operatori della struttura per il progetto "Nessuno escluso" ideato da asd Sport Ring Catanzaro e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – ufficio per lo sport grazie alla collaborazione congiunta di diversi enti come il Centro della Giustizia Minorile di Catanzaro e organizzazioni no-profit come Fondazione UALSI, associazione Arte di Parte e il supporto e assistenza tecnica di Cantieri di Imprese.

All'incontro hanno partecipato, il presidente dell'associazione Sport Ring di Catanzaro, Paolo Morace , il consulente per lo sport di pugilato Nicola Brutto, con gli Educatori VicinoAnna Maria e Paladino Ivana insieme airagazzi, Domenico, ospiti della struttura , Il progetto #Nessunoescluso prevede la pratica dello sport di una delle più antiche arti di difesa personale, ovvero il pugilato,

Lo scopo dell'Associazione Sport Ring è di progettare e realizzare iniziative di promozione dell'attività sportiva rivolte agli ospiti e agli operatori delle comunità associate, nonché attività di sensibilizzazione, volte a diffondere i valori dello Sport in tutte le realtà coinvolte. Si è sottolineato come oggi lo sport è diventato un' occasione sociale , non solo perché contribuisce allo sviluppo delle energie del ragazzo ed al loro controllo , ma soprattutto perché si innescano un processo di maturazione della personalità e del comportamento del ragazzo , si è anche affrontato il tema dell' inclusione sociale lavorativa , proiettando i ragazzi in una futura occupazione , e nel confronto i ragazzi hanno manifestato interesse e curiosità , per tanto oggi lo sport rappresenta un mezzo formidabile per rivalorizzare e socializzare le condotte provocatorie , spesso pericolose , dei giovani a rischio, sviluppando il senso dei valori , poiché implica il rispetto delle regole e stimola a raggiungere obiettivi comuni , per tanto in questo incontro si è voluto sottolineare come il confronto e la collaborazione tra realtà diverse , utilizzando come strumento lo sport concorrono al medesimo obiettivo , portando le proprie esperienze e competenze al fine di creare una società sempre più inclusiva.