Regionali, Talarico: “L’Udc scende in campo nella coalizione di centrodestra. Nostra lista senza consiglieri regionali uscenti”

"L'Unione di Centro, insieme al movimento politico che fa capo al prof. Giuseppe Nisticò, sta lavorando, con impegno e massima trasparenza, alla costituzione di una lista, ormai quasi definita nella sua totalità, che sarà schierata nella coalizione del centrodestra ed in alternativa alla fallimentare esperienza amministrativa del Governatore della Calabria Mario Oliverio e del centrosinistra. Partendo da questo presupposto, appare pertanto chiaro che, all'interno della nostra lista, non potranno trovare spazio i consiglieri regionali uscenti, che hanno sostenuto il Presidente Oliverio, la sua giunta regionale e la stessa maggioranza di centrosinistra, che ha votato, in Consiglio regionale, atti scellerati, che hanno prodotto risultati a dir poco negativi, relegando, la nostra regione, a quel ruolo di ultima della classe, che non siamo riusciti a scrollarci di dosso. Evitare di candidare consiglieri regionali, che hanno sostenuto il centrosinistra, è, d'altronde, un criterio abbastanza chiaro, che abbiamo condiviso col prof. Nisticò. Per tale motivo, offriremo il nostro contributo programmatico ed in termini di idee, ben ancorati, come siamo, ai valori ed agli ideali del Partito Popolare Europeo. Saremo un sicuro valore aggiunto per il centrodestra calabrese, che, ne siamo certi, concorrerà unito e compatto.

"Da parte nostra, infatti, stiamo mettendo in campo le migliori energie presenti sui territori: donne, uomini e giovani, che rappresentano dei fermi punti di riferimento. Stiamo favorendo ed incentivando un impegno diretto di esponenti della società civile, del mondo accademico, di validi amministratori, professionisti, imprenditori. Una lista completamente rinnovata, che è riuscita a recepire le istanze e le richieste che, in questi anni, ci sono pervenute dalle nostre realtà locali. Il nostro, non a caso, non è il solito cartello elettorale nato in vista delle elezioni, ma un progetto ben definito, aggregante, aperto a tutti coloro i quali si rivedono nel percorso dei popolari europei e nelle radici Democratico-cristiane, che sono, per noi, un elemento caratterizzante e base sicura di buon governo, al quale non rinunciamo e che faremo conoscere giorno per giorno, soprattutto alle nuove generazioni, che meritano di avere degli esempi politici in grado di ascoltarle, di offrire loro spazi ed opportunità (non tanto a parole, quanto nei fatti), di avvicinarle a quella politica, che ha perso di autorevolezza e di centralità. La nostra presenza alle prossime regionali, dunque, dovrà servire ed essere utile a riconsegnare, alla regione, un Governo ambizioso, competente, coeso, pragmatico, decisionista, lungimirante, libero da lotte intestine, che abbia un contatto diretto con i calabresi e che sia espressione della migliore Calabria, che c'è e che, troppo spesso, opera in silenzio ed inascoltata. Ecco, a questa Calabria vogliamo e dobbiamo ridare voce". E' quanto si legge in una nota del segretario regionale dell'Udc, Francesco Talarico.