Ferro (FdI): "Proponiamo di inserire subito nel Def proposte concrete per economia, sicurezza e sostegno a famiglie e fasce deboli"

"Entro il 10 aprile il Parlamento dovrà approvare il Documento di economia e finanza, in cui il Governo illustra i piani economici per i successivi tre anni. Come Fratelli d'Italia vogliamo innanzitutto scongiurare, insieme alle altre forze di centrodestra, l'aumento dell'IVA prevista per il 2019, e soprattutto puntiamo ad inserire nel DEF sei nostre proposte concrete, realizzabili in 30 giorni e con le coperture finanziarie già individuate, per rimettere in moto l'economia, pensare alla sicurezza dei cittadini, invertire la rotta in materia di immigrazione, dare sostegno alle famiglie e alle persone più deboli". E' quanto afferma Wanda Ferro, eletta alla Camera per Fratelli d'Italia, che spiega:

"Vogliamo introdurre una tassa unica al 15% su quanto dichiarato in più rispetto al 2017; togliere tutti i limiti all'utilizzo del contante; dimezzare i costi di accoglienza dei richiedenti asilo raddoppiando il fondo per i rimpatri; garantire la gratuità degli asili nido e l'apertura fino a tardi anche d'estate; raddoppiare le pensioni di invalidità da 270 euro a 540 euro; destinare alle forze dell'ordine e alla sicurezza il 50 per cento dei beni e delle risorse sottratti alla mafia". "Anziché perdere tempo a discutere di poltrone - conclude Wanda Ferro - insieme a Giorgia Meloni vogliamo metterci subito al lavoro per dare risposte ai bisogni reali degli italiani. I cittadini possono dare sostegno alla nostra campagna nazionale "Subito al lavoro per gli italiani" sottoscrivendo le nostre proposte firmando oggi nei gazebo allestiti in tutta Italia o sul sito www.fratelli-italia.it".